Strade bianche

 
“Il linguaggio è un labirinto di strade. Vieni da una parte e ti sai orientare; giungi allo stesso punto da un’altra parte, e non ti raccapezzi più.”
L. Wittgenstein
strade_bianche

Quanto un territorio influenza la nostra vita? Come un luogo può diventare personaggio, a volte protagonista, di una storia e determinarne gli sviluppi? Da questa riflessione nasce la collana Strade Bianche, insieme alla profonda convinzione che la narrazione di un territorio presuppone conoscenza e affetto.Romanzi e racconti uniti dal legame con le terre di Toscana: memorie e ricordi del passato che si intrecciano con la contemporaneità, in vicende quotidiane o in situazioni misteriose, di ambientazione noir.

Perché Strade Bianche?
Le strade bianche sono emblema della Toscana, incarnano perfettamente lo spirito di  terre antiche e genuine che conservano vive tradizioni, usi e costumi del passato. Le strade bianche non permettono alte velocità, ma richiedono il giusto tempo di guardarsi intorno e ammirare i paesaggi. La strada bianca è fatica e polvere, ma al tempo stesso permette una totale immedesimazione con il territorio , restituendone la cultura e l’identità.

I LIBRI DI STRADE BIANCHE….

LA VITA DELL’UOMO CHE FUGGÌ
E ALTRI RACCONTI
Luciano Valentini (2013)
“La grandezza di ogni uomo si misura con la quantità del suo dolore…. Una persona umile che deve saper affrontare le sofferenze e le umiliazioni della vita deve sentirsi sempre un eroe. Tutto gli potrà capitare ma, come persona, sarà sempre grande”.

AUTORI E TITOLI IN FONDO AL VOLUME
di Mario De Gregorio (2014)
Le passioni di una vita fra libri e mare. Il portolano di un’esistenza di approdi mai smessi alla memoria scritta nella cronaca di un non ritorno. Ormeggio di emozioni e suggestioni da storie brevi, che prendono vita attraverso i libri.

IL GIOCO DELLE TOMBE
UN’INDAGINE DEL MARESCIALLO CASATI
Luigi Bicchi (2014)Tra i molti modi di delinquere, ve ne sono alcuni che si ripetono con canovacci per lo più simili, come lo spaccio, la truffa, il furto. L’omicidio, invece, va oltre una casistica definita e spesso è causato da azioni che sfuggono alla volontà di chi lo compie…
Un giallo, quello di Luigi Bicchi, ambientato tra la provincia di Siena e Firenze, che racconta di luoghi e persone, e analizza motivazioni e strategie che si nascondono dietro ad un delitto.
IL GIOCO DEL TEMPO
LE INDAGINI DEL MARESCIALLO CASATI
di Luigi Bicchi  (2015)Con questo secondo racconto di Luigi Bicchi ci riporta al paesino di Murlo, nella provincia senese, sulle tracce di uno strano furto in chiesa. Il Maresciallo Casati, durante la settimana che precede il Palio di luglio, si prepara a un periodo di ferie che gli consentiranno di andare a Siena a seguire le fasi dell’appuntamento così atteso dai contradaioli, quando un furto nella chiesa del paese gli impone di cambiare i suoi piani.
SESSANTUNO CHIODI
MISTERO E MORTE IN TOSCANA
di Simona Merlo (2015)
Cinque giovani coinquilini, anime divise tra il Bene e il Male, desideri nascosti dalla normale routine. Una morte improvvisa spezza la quotidianità. Sullo sfondo una Firenze che ascolta la sofferenza di chi si sente impotente. La terra toscana testimone di insoliti accadimenti: suicidio o omicidio? Troppe ombre sulla verità mentre un vento gelido segna i volti di chi vuol sapere. Il potere, a volte, ha le sembianze delle tenebre.
SOGNI E DELITTI
DUE ROMANZI
di Daniele Magrini (2016)
Due romanzi in una sola pubblicazione. L’ultima trasmissione della notte, racconta di Gio Martini, conduttore radiofonico di successo, che si vede sconvolta la vita in poche ore da due eventi ben distinti e distanti: la storica vittoria di Obama al primo mandato e il contemporaneo addio con un post it della sua donna, Elena. Tutto in una notte. Unghie assassine, invece, è un noir intriso di delitti e passioni, che vede intrecciarsi le vite di Michele, video giornalista all’Expo 2010 di Shanghai, Roberto, misterioso cameraman italiano, e la sanguinaria serial killer Dranka Moreanu.

DENTRO LE MURA E FUORI
QUATTRO STORIE SENESI
di Laura Perrini (2016)
Quattro racconti di fantasia che hanno come protagonisti quattro personaggi legati alla storia di Siena: Mattias dei Medici, Guidoriccio, Pia dei Malavolti e il pittore Beccafumi.
Sullo sfondo una Siena onirica, rappresentata in diverse epoche – medievale, rinascimentale e ai nostri giorni – descritta ogni volta con occhi incantati, continuamente sospesa tra le vicende storiche e il sogno.