Direttori universitari e primari ospedalieri: dal Santa Maria della Scala alle Scotte

10.00


retro copertina

Cronistoria di un secolo

COD: 9788875767419 Categorie: , Tag: ,

Descrizione

Nel vecchio ordinamento della Facoltà di Medicina e Chirurgia dal terzo anno gli studenti cominciavano lo studio della Patologia Speciale Medica e Chirurgica e quindi iniziavano ad affacciarsi nelle corsie al letto dei malati. Per chi scrive era il 1966 (21° di vita), quando cominciò un percorso lungo 50 anni, che terminò nel 2016 a più di 70 anni di età. Questo per dire che la maggior parte di quello che dopo descriverò l’ho visto e anche vissuto in prima persona, talvolta da lontano con contorni indefiniti, talvolta anche troppo da vicino: spesso ho capito dopo anni quello che era successo. Dopo anni ho capito come una nomina o un concorso vinto abbia portato un buon raccolto oppure carestia. L’ospedale è come una grande orchestra: il Direttore può nascondere un cattivo musicista, ma se i cattivi sono molteplici, l’insieme ne soffre ed i risultati non sono brillanti. Comunque la dualità Università e Ospedale che ha governato la sanità senese nell’ultimo secolo, a mio avviso, è stata proficua, nel senso che l’una e l’altra parte non si sono potute permettere se non sporadici errori. L’Università ha quasi sempre impedito soprusi della politica e l’Ospedale non ha quasi mai ammesso l’albagia e l’autoreferenzialità dell’Accademia. Comunque questa cronistoria (forse per chi non sa di sanità anche un po’ noiosa) vuole essere un omaggio a tutti i personaggi rammentati, che per l’impegno profuso nella sanità pubblica, nell’insegnamento e nella ricerca clinica hanno il diritto di non finire nell’oblio. Anzi la comunità senese dovrebbe ricordarli in modo più incisivo di queste righe.

Dettagli

ISBN

9788875767419

Autore

Gotti Giuseppe

Editore

Betti Editrice